Press "Enter" to skip to content

Viabilità di gronda/Tiberina: ancora passi avanti.

Lo scorso 25 febbraio si è svolta una riunione che ha gettato basi concrete per ciò che riguarda la cosiddetta “viabilità di gronda – tiberina ovest” progetto ambizioso da troppo tempo accantonato ma che finalmente vedrà la luce grazie all’intervento dei protagonisti in campo.

La viabilità di gronda avrà il merito di alleggerire la mole di traffico presente oggi sul tratto di Tiberina che, partendo dallo svincolo autostradale di Castelnuovo di Porto, arriva a Fiano Romano attraversando il tratto interessato dai centri commerciali di Capena.

Un progetto importante, soprattutto se considerato in vista del nascente polo logistico di Castelnuovo di Porto e del prossimo sito Amazon previsto a Fiano Romano. Capena, con i centri commerciali che da anni contraddistinguono l’area Tiberina, potrà finalmente offrire una soluzione alla viabilità congestionata laddove si è colpevolmente sorvolato negli ultimi anni.

Alla riunione hanno preso parte, tra gli altri, i rappresentanti dei comuni interessati (Capena, Riano, Castelnuovo di Porto e Fiano Romano, l’assessore regionale Mauro Alessandri e l’ing. Antonio Mallamo (Astral).

Dall’incontro si evince che attualmente le risorse a disposizione per attuare la viabilità di gronda sono di circa € 13.000.000 a fronte dei 30.000.000 previsti dal progetto del 2012 (come confermato da Città Metropolitana).

La valutazione ambientale ha dato esito positivo (seppur con qualche prescrizione) e i lavori interesseranno la viabilità di diversi comuni.

Approvare il progetto globale darebbe la possibilità di richiedere la conferenza dei servizi e di conseguenza attuare le variazioni urbanistiche nei singoli comuni interessati. Gli interventi potranno poi essere suddivisi in lotti funzionali.

Di certo il progetto iniziale dovrà essere adattato alla realtà urbanistica odierna, visto che sono ormai passati 10 anni dalla sua nascita.

Molti i passi da fare, insomma, ma i presupposti e l’impegno concreto ci sono ed iniziano a portare i loro frutti.

Nell’ottica di un miglioramento della viabilità locale, Capena ha inoltre raggiunto un nuovo importante risultato: lo stanziamento di 310.000 euro per il rifacimento e la messa in sicurezza di via Maleranca, stanziati grazie al fondo di solidarietà dell’Unione Europea a seguito degli eventi meteorologici avvenuti nell’autunno 2019.

Sono notizie importanti, queste, considerato come, negli ultimi decenni, la densità abitativa e commerciale dell’area in questione non sempre ha avuto un adeguamento dei servizi necessari.

Ora, finalmente, si metterà mano ad un progetto adeguato ai cambiamenti che sta subendo il nostro territorio con una visione di insieme che guarda ad un futuro più sostenibile.

Be First to Comment

    Commenta l'articolo: