Press "Enter" to skip to content

TRACCIA DI IERI: L’arresto di Oscar Wilde

1895 A Londra il commediografo omosessuale Oscar Wilde viene trovato colpevole di reati contro la morale e condannato alla reclusione

Wilde viene condannato a due anni di lavori forzati perché giudicato colpevole di omosessualità.
In quel periodo l’omosessualità è considerata un reato anche tra persone maggiorenni e consenzienti e lo scrittore aveva intrattenuto una relazione con il figlio del marchese di Queensberry. Quest’ultimo, venuto a conoscenza del rapporto tra il figlio, Lord Alfred Douglas, e Oscar Wilde intraprende una campagna persecutoria contro il noto scrittore.

Il giudice infliggerà il massimo della pena mostrando anche rammarico per non aver potuto applicare la legge non più in vigore che prevedeva per quel genere di reato la condanna a morte.

Un estratto dal film “Wilde” di Gilbert ci restituisce appieno l’atmosfera bigotta e conservatrice che regnava nei tribunali inglesi dell’epoca.

Be First to Comment

    Commenta l'articolo: