Press "Enter" to skip to content

Tracce di ieri: trecentosessantacinque giorni senza Franco Battiato.

Un anno fa, oggi, Franco Battiato lasciava questa vita per iniziare un altro viaggio. Alla scoperta di quei cieli che solo un’anima sensibile ai richiami di un certo esoterismo informale può provare a compiere.

Un viaggio sopra i campi del Tennessee, e poi chissà per dove.

Oggi, soprattutto oggi, con il genere umano che balla ubriaco sul filo del precipizio, ci va di ricordarlo con le sue stesse parole. Impresse su quella che è forse la sua opera più dirompente. Potere della semplicità.

Il Re del Mondo

“Nei vestiti a ruota echi delle danze sufi/nelle metro giapponesi oggi macchine d’ossigeno/ più diventa tutto inutile più credo che sia vero/ ed il giorno della fine non ti servirà l’inglese…”

A poi Maestro, tra mille anni e qualche chiacchiera.

https://youtu.be/DpikRN-XcXM

Be First to Comment

    Commenta l'articolo: