Press "Enter" to skip to content

Qualche domestica mutazione genetica.

Come sta cambiando il microcosmo che ci circonda, dentro le nostre case e sotto il nostro naso.

Eh si, mentre si lavano i piatti si è molto riflessivi, è risaputo. E anche osservatori… quel micro cosmo che è il nostro lavandino diventa singolarmente attraente, attirando tutta la nostra attenzione. E straordinariamente tutti gli insetti che ci circondano acquistano una forma specifica, dei colori e un carattere proprio. Ma anche gli insetti non sono più gli stessi: è finita l’era delle cimici che volteggiavano intorno al lampadario, assordanti come un caccia bombardiere durante un attacco. Poche le libellule che troviamo in giardino. Le farfalle hanno perso la varietà dei loro colori sfavillanti (in pratica si vedono solo le Aglaie, le farfalle arancioni) per non parlare delle lucciole, ormai appartenenti all’era giurassica. In casa si trovano solo strani ibridi organismi : cimici scarabeo con zampe enormi capaci di resistere ad un inondazione. E gli scarafaggi. I Mythbusters hanno dimostrato che gli scarafaggi se la cavano bene ad alti livelli di radiazioni, ma non bene quanto i moscerini delle frutta o le tarme della farina. Insomma, una guerra nucleare difficilmente potrebbe estinguere gli scarafaggi, ma non sarebbero certo i soli insetti a sopravvivere. Ma potrebbe cambiare qualcosa nella loro struttura molecolare? Non vedremo di certo una blatta trasformarsi in un macchina da scrivere ( cit. il pasto nudo) ma magari vedremo cambiare il manto della cimice sopracitata in una macchia di rorscharc, con degli interventi alla pollock. Mutazioni genetiche dovute al mescolarsi delle razze o alle particelle instabili presenti ormai dappertutto? Certo la prima soluzione ci conforterebbe molto. Ma in entrambi i casi la morale è una sola: alcuni di questi insetti stanno diventando sempre più forti, e chi non si evolve in un breve arco di tempo si estingue( guardate le api…). La cicala non avrà mai la meglio sulla formica se non imparerà a nascondersi sotto terra. Ah, ultima considerazione. Anche le mosche la sfangheranno sempre e non perché si appoggiano sulla merda.

Be First to Comment

    Commenta l'articolo: