Press "Enter" to skip to content

Moto G:P. Italia in trionfo!

Era l’otto novembre del 2009, tredici anni fa, la giornata dell’ultima gioia italiana in moto g.p. Quel giorno Valentino Rossi diventava campione del mondo per l’ultima volta, su Yamaha.

Come dicevamo, sono passati appunto tredici anni dall’ultimo trionfo italiano nella classe regina. Ed in questi anni è successo un po’ di tutto: molte aspettative, qualche delusione ma soprattutto, il dolore per aver perso, per via di un incidente infame, Marco Simoncelli, il nostro campione in erba strappatoci via da un destino infame.

Eppure oggi, tutto è tornato al posto giusto. Grazie a Francesco Bagnaia. E già , perché, nonostante il campionato non fosse iniziato bene, con il campione in carica Fabio Quartararo in vantaggio di 91 punti dopo dieci gare, l’impossibile è diventato realtà.

Quasi nessuno credeva nella clamorosa rimonta. Quasi nessuno. Tranne Checco. Checco ci credeva. Ed ha iniziato ad inanellare successi, sette vittorie di cui quattro consecutive, recuperando punto su punto il distacco dal campione uscente, materializzando qualcosa di incredibile.

Il resto è cronaca di oggi. L’ultima gara, mille difficoltà, pure un po’ di sfortuna. Eppure, nonostante tutto, Francesco, un italiano su moto italiana, perch Francesco “cavalca” la Ducati, ha mostrato la stoffa del grande campione e, curva dopo curva, ha gestito la gara, riportando finalmente il titolo iridato a casa.

L’ultima volta che questo è successo, nel 1972, a trionfare fu tal Giacomo Agostini, su MV Augusta. Mezzo secolo dopo, dunque, un altro italiano ha saputo scrivere il proprio nome accanto a quello dei grandissimi delle moto che lo hanno preceduto.

L’altro ieri Giacomo. Ieri Valentino. Oggi Francesco. La bella Italia dei talenti.

Benigno Barbetti

Be First to Comment

Commenta l'articolo:

NextDoorPost.it - Capena & Hinterland