Press "Enter" to skip to content

Lazio: riparte la prenotazione vaccinale

La regione tenta di reagire e lo fa ripartendo dal sistema informatico rivolto ai cittadini, in particolare riprende la prenotazione online per le vaccinazioni, così come comunicato dal Presidente Nicola Zingaretti: “Dopo il lavoro di questi giorni, ora siamo in grado di presentare un primo cronoprogramma dei servizi che stiamo riattivando: è operativo da questo pomeriggio il sistema di prenotazione vaccinale che si potrà raggiungere dal sito www.prenotavaccino-covid.regione.lazio.it. In giornata ripartirà anche l’anagrafe vaccinale“. Ancora giorni e settimane per aspettare il riavvio completo della macchina amministrativa, certamente la priorità per il Lazio resta la lotta al Covid, lo dimostra ancora una volta dando la precedenza ai sistemi informatici che riguardano la salute.

Lunedì invece verrà attivato un sito regionale temporaneo che conterrà le informative ai cittadini e i servizi amministrativi, come ad esempio il Burl. Entro venerdì prossimo tornerà attiva la posta elettronica della Regione Lazio ed entro fine agosto l’attività di bilancio, i cui dati sono integri. Le gare regionali sono già ripartite grazie alla collaborazione con la Regione Emilia Romagna, in attesa che entro i primi di settembre riparta la nostra piattaforma. Confermiamo che i servizi 118, 112, Protezione civile, Centro trasfusionale, Pronto soccorso e Pagamento bollo auto non sono mai stati interrotti“.

Continua invece l’inchiesta sull’attacco hacker che ha messo in ginocchio un intero sistema, l’uomo di Frosinone non lavorava per il Lazio ma per una società informatica che offre il servizio anche al ministero della Difesa, come riportato anche dal quotidiano “la Repubblica”, la società Engineering è stata oggetto di un violento attacco informatico nei giorni scorsi e anche altre sue clienti hanno subito l’attacco; “Engineering Informatica Spa, specializzato in sviluppo software e piattaforme digitali, fa da consulente a praticamente tutta la pubblica amministrazione italiana, dall’Inail all’Inps, dal Ministero della Giustizia alla Polizia di Stato, la Difesa. ” queste parte delle notizie riportate dal quotidiano la Repubblica.

Be First to Comment

    Commenta l'articolo: