Press "Enter" to skip to content

L’Almanacco del 4 Aprile

Il 4 aprile è il 94º giorno del calendario gregoriano, mancano 269 giorni alla fine dell’anno. La Chiesa celebra la risurrezione di Gesù, avvenuta, secondo le confessioni cristiane, nel terzo giorno dalla sua morte in croce, come narrato nei Vangeli, la Pasqua per i cristiani è la principale solennità.

Eventi storici

  • 1794 – A Parigi vengono ghigliottinati Georges Jacques Danton e Camille Desmoulins su ordine di Maximilien Robespierre
  • 1799 – Le truppe austriache sconfiggono quelle francesi nella battaglia di Magnano
  • 1803 – Vienna: prima esecuzione della Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36 di Ludwig van Beethoven, composta fra il 1800 e il 1802
  • 1817 – Il barone Karl Friederich Drais von Sauerbronn presenta pubblicamente la draisina, considerata la prima bicicletta
  • 1829 – Consacrazione di papa Pio VIII, al secolo Francesco Saverio Castiglioni
  • 1831 – Il papa Gregorio XVI pubblica la Lettera Enciclica Quel Dio, parole di riconoscenza per il salvato potere temporale.
  • 1847 – La compagnia d’avanguardia dei pionieri mormoni partì dai Winter Quarters per dirigersi ad ovest verso il Great Basin
  • 1853Annibale De Gasparis, astronomo e matematico italiano, scopre l’asteroide 24 Themis
  • 1862 – Guerra di secessione americana: Assedio di Yorktown
  • 1875 – A Venezia re Vittorio Emanuele II di Savoia accoglie l’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe
  • 1887 – Viene firmato il trattato che stabilisce il protettorato francese sulle isole Wallis e Futuna
  • 1895Oscar Wilde viene condannato al carcere per omosessualità dichiarata
  • 1908 – Esordio internazionale della Nazionale di calcio tedesca a Basilea
  • 1923 – Italia: esce il primo numero del giornale Il Popolo, allineato sulle idee di Don Luigi Sturzo. A causa delle posizioni antifasciste, ne viene interrotta la pubblicazione il 19 novembre 1925. Riprenderanno nel 1943
  • 1930 – Il Mahatma Gandhi, in un atto di disobbedienza civile, marcia verso il mare infrangendo il divieto di produrre sale
  • 1945Seconda guerra mondiale: Gli Alleati bombardano Alessandria, colpendo la cattedrale, una scuola ed un asilo e uccidendo decine di bambini: è l’ultimo bombardamento alleato sull’Italia
  • 1951Julius ed Ethel Rosenberg vengono condannati a morte per spionaggio per conto dell’Unione Sovietica
  • 1962Ultimati i lavori del traforo del Gran San Bernardo
  • 1982 – Lussemburgo: primo sciopero indetto nella nazione, contro il congelamento dei salari
  • 1984Antonín Mrkos scopre l’asteroide 3364 Zdenka
  • 1986 – Il musicista francese Jean-Michel Jarre tiene a Houston un fantasmagorico concerto in memoria delle vittime della tragedia dello Space Shuttle Challenger a cui assistono circa un milione e mezzo di persone
  • 1990 – Germania: Prima sessione della Volkskammer, il primo parlamento liberamente eletto della DDR
  • 1992:
  • Italia: si svolgono le elezioni politiche;
  • La Bosnia ed Erzegovina si rende indipendente dalla Jugoslavia; ha inizio l’assedio di Sarajevo;
  • 1994Kurt Cobain, cantautore e chitarrista del gruppo grunge Nirvana, si suicida con un colpo di fucile a pompa alla testa
  • 2001 – Il sottomarino Enrico Toti parte dal porto di Augusta con destinazione Museo nazionale della scienza e della tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano
  • 2003 – Guerra in Iraq: Saddam Hussein ricompare in pubblico, con le forze della coalizione alle porte di Baghdad
  • 2004:
  • Si diffonde la notizia che il teschio conservato nella tomba di Francesco Petrarca ad Arquà non è del poeta: è infatti appartenuto ad una donna del Medioevo;
  • Guerra in Iraq: Colin Powell ammette pubblicamente che le prove presentate all’ONU riguardo alle armi di distruzione di massa in Iraq erano state sopravvalutate
  • 2005 – Germania: un gruppo di astronomi scatta la prima foto di un pianeta al di fuori del Sistema solare. Lo afferma il prof. Ralph Neuhäuser dell’Università di Jena, riferendosi al pianeta GQ Lupi, nella costellazione del Lupo, lontano da noi 400 anni luce circa e di massa doppia rispetto a quella di Giove
  • 2008Va a fuoco un torrione del castello di Moncalieri, patrimonio mondiale dell’Unesco. Cinque le stanze distrutte (la stanza di Maria Adelaide, quella di Vittorio Emanuele, la stanza degli specchi, la stanza degli Armadi e la Stanza del Proclama).

“Mio carissimo ragazzo,
questa mia è per rassicurarti del mio eterno amore per te. Domani tutto sarà finito.
Se la prigione e il disonore saranno il mio destino, pensa che il mio amore per te e l’idea, la convinzione più ancora che divina, che tu mi contraccambi, mi sosterrà nella mia infelicità e mi renderà capace, spero, di sopportare pazientemente il dolore. Poiché la speranza, o piuttosto la certezza, di incontrarti di nuovo da qualche parte, è lo scopo e l’incoraggiamento della mia vita attuale, ah! Devo continuare a stare al mondo per questo.
Il caro… è venuto a trovarmi oggi. Gli ho dato diversi messaggi per te. Mi ha detto una cosa che mi ha rassicurato: mia madre non ha bisogno di nulla. Ho sempre provveduto a lei e l’idea che potesse soffrire di qualche privazione mi rendeva infelice. Per quel che ti riguarda (grazioso ragazzo dal cuore di Cristo), ti prego, appena avrai fatto tutto quello che puoi, parti per l’Italia, riacquista la tua tranquillità e scrivi quelle poesie che solo tu sai con quella tua grazia unica. Non esporti in Inghilterra, per nessuna ragione.
Oh se un giorno a Corfù, o in qualche altra isola incantata, ci fosse una piccola casa dove vivere insieme!
La vita sarebbe più dolce che mai.
Il tuo amore ha grandi ali ed è forte, il tuo amore arriva a me attraverso le sbarre della prigione e mi conforta, l’amore è la luce che illumina le mie ore.
Coloro che non sanno cos’è l’amore, so che scriveranno, se il destino ci sarà avverso, che io ho avuto una cattiva influenza su di te. Se sarà così, tu dovrai scrivere a tua volta che si tratta di una falsità.
Il nostro amore è stato sempre bello e nobile, se sono stato la vittima di una terribile tragedia, è perché la natura di questo amore non è stata compresa.
Nella lettera di questa mattina dici una cosa che mi dona coraggio. Devo ricordarla. Scrivi che è mio dovere, nei tuoi confronti e nei miei, vivere nonostante tutto. Credo che sia vero. Proverò a farlo.
Voglio che tu tenga il signor Humphrey informato sui tuoi movimenti, così quando verrà potrà dirmi cosa stai facendo. Credo che gli avvocati possano vedere i prigionieri abbastanza spesso. Così potrà comunicare con te.
Sono contento che tu te ne sia andato. So quanto deve esserti costato. Ma sarebbe stata un’agonia per me saperti in Inghilterra, quando il tuo nome fosse venuto fuori durante il processo. Spero che tu abbia copie di tutti i miei libri, le mie sono state vendute.
Tendo le mie mani a te. Possa io vivere per toccare le tue mani e i tuoi capelli. Penso che il tuo amore vigilerà sulla mia vita. Se dovessi morire voglio che tu viva una vita serena da qualche parte, circondato da fiori, libri, dipinti e tanto lavoro.
Cerca di farti sentire presto. Ti sto scrivendo questa lettera in mezzo a una grande sofferenza; questa lunghissima giornata in tribunale mi ha reso esausto.
Carissimo ragazzo, dolcissimo fra tutti gli uomini, il più amato e adorabile. Oh aspettami! Aspettami!
Sono ora, come sempre da quando ci siamo incontrati, con eterno amore devotamente tuo”,
Oscar.

Oscar Wilde e lord Alfred Douglas

Be First to Comment

    Commenta l'articolo: