Press "Enter" to skip to content

Cibo da asporto, alcune attività preferiscono non alzare le serrande.

L’intervista a Pasquale Acciaro, giovane ristoratore e con una sua attività dal 2005.

Nello scenario del commercio ci sono tante sfaccettature, a fianco dei commercianti pronti a ripartire a qualsiasi costo ci sono anche coloro che hanno deciso di rimanere con le serrande abbassate in attesa di una vera ripartenza.

Abbiamo incontrato Pasquale Acciaro, un giovane ristoratore titolare del ristorante “RistoriamoTavernaModerna” che ha deciso di non riaprire la sua attività con la modalità da asporto imposta dall’ultimo Dcpm.

Pasquale fai parte della categoria dei ristoratori che ha deciso di tenere le serrande abbassate. Perchè questa scelta?

«Tenere giù le serrande più che una decisione è stata una vera e propria imposizione forzata, dopo aver valutato la realtà della mia azienda sia come potenziali clienti per il servizio d’asporto, sia per la situazione economica per far fronte all’adeguamento imposto “fantomatico e fantasioso” governo per poter esercitare il mio servizio»

Sei preoccupato per la ripartenza vera e propria?

«La ripartenza? Direi quale, visto che ancora nulla è certo così come nulla d’altronde è stato chiarito fino ad oggi .»

Credi che questa emergenza cambierà il vostro tipo di lavoro e il rapporto con i clienti?

«Sarà molto ma molto difficile e soprattutto sarà diverso il nostro futuro. Siamo conosciuti nel mondo per la bellezza dei nostri rapporti sociali, l’adeguamento per esercitare la mia attività è dettato da regole ma difficile sarà adeguarsi a non poter prenderci un caffè al bancone di un bar o bere una birra gomito a gomito.»

I tuoi dipendenti hanno percepito la cassa integrazione?

«Nessun dipendete ha ricevuto nulla così come ancora oggi la mia azienda nulla ha percepito dallo Stato.»

Ti senti tutelato o sostenuto dallo Stato ?

«Non mi sento tutelato oggi, ma non mi sentivo tutelato neanche prima del disastro Covid. Essere tutelati significa essere assistiti.»

Con l’emergenza mondiale che stiamo vivendo, quali sono le risposte che dovrebbe dare il governo italiano e il ruolo che dovrebbero avere maggioranza e opposizione?

«Il problema fondamentale secondo il mio parere è che il governo di risposte ne da pure troppe, tanto da confondere ogni pensiero e quindi è come se non ne desse neppure una. In questo momento mi sembra che l’opposizione sembra avere delle buone idea sulla ripartenza ma come sempre o maggioranza o opposizione siamo in Italia e quindi ciò che potrebbe essere una buona idea rimane un’utopia e tante chiacchiere. »

Come hai passato questo periodo di lockdown e quali riflessioni potresti trarre?

«Tante riflessioni e fortunatamente anche tante buone idee durante questi “domiciliari senza peccato”. La mia attività ha tante novità per il prossimo futuro, chissà se ci permetteranno ancora di sognare.»

One Comment

  1. Rita Rita 9 Maggio 2020

    I ristoratori sono un esercito di portatori di gioia, quando si va al ristorante è perché si trova, si la buona cucina, la professionalità, cortesia , servizi ma soprattutto famigliarità e Tantissimia passione come Pasquale. Un ragazzo che ha sempre messo il cuore in questo lavoro, perché nel nostro Paese è solo la passione che ti fa aprire un attivita. Ha iniziato da giovanissimo facendo mille sacrifici ma la sua voglia di emergere è stata tanta. Certo ora tutto questo ha messo a terra molti, troppi settori,ma la cosa assurda sentirsi soli. Ci si inventa la tassa per l’ombra, la tassa per l’insegna, la tassa per un adesivo su di una vetrina e non riescono a trovare una soluzione adeguata per rientrare in un ristorante? Mi fai mettere un divisorio su di un tavolo per proteggere una coppia che è venuta in macchina insieme? Di cosa stiamo parlando. Io in Pasquale e il suo staff credo tantissimo perché la grinta non gli manca ma nessuno ha il diritto di soffocarla. Dietro a tutto questo c’è una famiglia, il suo futuro e in questo momento c’è gente che non deve proteggersi dal covid ma dallo Stato. …… Pasquale se un grande come tutti quelli del tuo settore, DEI GRANDI ARTISTI👍💪🐞🍀😘non mollare, ti aspettiamo💕

Commenta l'articolo:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: