Press "Enter" to skip to content

A Capena arriva “Porta Futuro”

sede interterritoriale lavoro e formazione

Inaugurazione questa mattina a Capena della nuova sede di “Porta Futuro”, evento presenziato dall’assessore regionale al Lavoro e nuovi diritti, Formazione, Scuola e diritto allo studio universitario, Politiche per la ricostruzione, Claudio Di Bernardino. Si tratta di un progetto della Regione Lazio, pubblico e gratuito, che offrirà ai cittadini del quadrante nord est del territorio della Città Metropolitana di Roma, l’opportunità di crescere professionalmente, attraverso servizi di orientamento e formazione, per posizionarsi al meglio sul mercato del lavoro.

Il presidente del consiglio di amministrazione dell’ente regionale per il Diritto allo studio e la promozione della conoscenza (Disco), Alessio Pontillo, ha spiegato nello specifico cosa offrirà porta futuro e cioè una serie di servizi gratuiti finalizzati a dare supporto al cittadino nella ricerca attiva del lavoro, guidandolo a orientarsi nel mondo del lavoro in modo efficace. Fondamentale sarà il dialogo tra imprese e cittadino che creerà Porta Futuro, elemento importante per quest’area vista la presenza di tante aziende sul territorio.

Il sindaco di Fiano Romano, presidente dei sindaci della “Valle Tiberina”, Ottorino Ferilli, nel suo intervento ha auspicato nella funzionalità di questo servizio perché possa mettere in contatto la richiesta delle aziende e le richieste di lavoro che vengono dai cittadini, un servizio importante che non rappresenterà solo un Comune ma l’area più vasta.

Soddisfazione per l’apertura di questa sede nelle parole del sindaco di Capena, Roberto Barbetti, il quale, parlando del territorio ha affermato che il suo Comune è tra quelli con maggior richiesta del Reddito di Cittadinanza (Rdc).

L’assessore regionale Di Bernardino, prendendo spunto dalle parole di Barbetti, ha spiegato le principali difficoltà poste dal Rdc, specie quella relativa alla ricollocazione delle persone, le quali nel 70% dei casi non sono occupabili; dunque la sfida è nell’uscita dalla povertà, nel rilancio dell’impresa e delle competenze.

Orario di apertura del Porta Futuro di Capena: martedì e giovedì dalle ore 10:00 alle 18:30.

Comments are closed.